Credito d’imposta Ricerca e Sviluppo: differenziate le misure dell’agevolazione

La legge di Bilancio 2019 (L. 145/2018) ha modificato, con effetti dal 2019, la disciplina del credito d’imposta ricerca e sviluppo.


Le principali novità riguardano (per le annualità 2019 e 2020):


• l’ampliamento del novero delle spese ammissibili;
• la misura dell’agevolazione, che ritorna alla doppia aliquota del 25% e del 50%;
• le modalità di calcolo del credito d’imposta;
• la riduzione da 20 a 10 milioni di euro, dell’importo massimo del credito che potrà essere fruito da ciascuna impresa.

Lascia un commento