Organo di controllo delle S.r.l.: cambiano i limiti

A distanza di pochi mesi dall’entrata in vigore dei nuovi limiti che fanno scattare l’obbligo di nomina dell’organo di controllo nelle S.r.l., introdotti dal decreto di riforma della crisi d’impresa, si interviene nuovamente. Con il c.d. decreto “sblocca cantieri”, approvato in via definitiva, tali limiti sono stati rivisti.

La nomina dell’organo di controllo nelle S.r.l. , diventa ora obbligatoria quando la società:

1. sia tenuta alla redazione del bilancio consolidato;

2. controlli una società obbligata alla revisione legale dei conti;

3. abbia superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti limiti:

   a. totale dell’attivo dello Stato Patrimoniale: 4 milioni di euro;

   b. ricavi delle vendite e delle prestazioni: 4 milioni di euro;

   c. dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 20 unità.

Lascia un commento