Acquisti da non residenti sempre inclusi nell’esterometro

Gli acquisti di beni e servizi effettuati da un soggetto passivo nel territorio dello Stato presso soggetti non stabiliti ai fini Iva in Italia devono essere sempre inclusi nell’esterometro, a prescindere dal regime Iva dell’operazione e dalla natura della controparte non residente.

La risposta dell’Agenzia, pertanto, conferma che nell’esterometro devono essere incluse anche quelle operazioni di acquisto che non sono rilevanti territorialmente in Italia, per le quali il soggetto passivo nazionale non ha alcun obbligo di emissione di autofattura o di integrazione della fattura del fornitore (a seconda del Paese di stabilimento).

Lascia un commento